THE BLAIR WITCH PROJECT

-Il mistero della strega di Blair-

by Leon J.

 


PREMESSA:

Quello ke leggerete fu scritto da me medesimo il giorno seguente l'uscita in tutti i cinema italiani del film "The Blair Witch Project".


LA MIA OPININONE:

Delusione! Ecco cosa ho provato appena uscito dal cinema dove, il giorno dopo l'uscita nazionale, avevo visto il film "The Blair Witch Project". Attenzione: non ero deluso xk il film non mi era piaciuto, ma bens per il fatto ke 9 persone su 10 dicevano "Film di merda" o "Neanke un p d paura". A prescindere dal fatto ke il film non stato apprezzato da molti, a prescindere dal fatto ke il cinema (Cinema Fanfulla, Lodi) era stracolmo d gente (tanto ke il mio amico Fede, presente con me, ha dikiarato: "Mai visto un cinema cos pieno!"), a prescindere dal fatto ke per il motivo appena detto c sono capitati dei posti scandalosi in un lato della sala (abbiamo visto il film da un 'diverso punto d vista'), a me "The Blair Witch Project" piaciuto molto. Gi, xk un film diverso.

Kiarisco: innanzi tutto non un film, ma nasce come un documentario; infatti, e all'inizio ne siamo avvertiti, ci ke vediamo c presentato come il filmato ritrovato dopo la scomparsa d 3 ragazzi ke nell'Ottobre del 1994 stavano girando un documentario nei boski nei pressi d Burkittsville nel Mariland. Joshua, Michael e Heather (questi i nomi dei 3 ragazzi) stavano raccojiendo informazioni su una leggenda locale riguardante la strega d Blair ke dal '700 ad oggi avrebbe ucciso un gran numero d bambini ed adulti.

Ci ke noi vedremo quindi ci ke ke loro 3 hanno registrato, sempre in soggettiva, sempre con telecamera a mano, sempre dal loro punto d vista. Dopo aver raccolto interviste ai cittadini d Burkittsville sulla strega e sulla veridicit della leggenda, si inoltrano nel bosco alla ricerca d segni tangibili, ma finiscono x xdervisi e vagare x ben 5 giorni (muniti solo d una videocamera 8mm, una cinepresa 16mm, un registratore x il suono, batterie, poki viveri e una tenda). La situazione precipita quando i 3, partiti con buoni propositi e pieni d allegria, si perdono nel bosco e d notte iniziano a sentire strani rumori, lamenti, mentre la mattina trovano segni tangibili della presenza d qualcuno fuori dalla loro tenda. Giorno dopo giorno si sentono sempre + in pericolo e girano a vuoto x il bosco ritrovandosi sempre nello stesso posto (un tronco caduto ke fa da ponte su un ruscello). Poi Joshua scompare dopo un turno d guardia d notte e Heather e Michael, alla sua disperata ricerca, giungono ad una casa abbandonata e semidistrutta nel bosco.

          

Si dice ke nella cantina d quella casa, nel 1941, furono compiuti ji ultimi atroci delitti legati alla strega: un uomo (Rustin Parr), guidato dalla voce d una "vekkia", uccise 7 bambini. E' a questo punto ke secondo me il film tocca il picco; un finale ke sconvolge e lascia delusi, ma il finale giusto. E' fondamentale ricordarsi ke dovrebbe essere un documentario: infatti Heather, l'unica ragazza, colei ke ha coinvolto e convinto ji altri 2 a partecipare al "progetto", intenzionata a riprendere tutto con la videocamera, xk tutto fondamentale in una ricerca. Lo dimostra il fatto ke registra anke se inseguita, si sofferma con inquadrature su 1.000 particolari, vorrebbe xsino riprendere Joshua in lacrime sconvolto x la situazione. Lo dimostra ancora d + il fatto ke accortasi ke oramai non c'era + niente da fare x salvarsi, si rivolge alla videocamera con le lacrime aji okki e kiede scusa ai suoi genitori e a quelli d Joshua e Michael per aver coinvolto i loro fiji nell'impresa.

Una sorta d Video-Testamento.

Effettivamente non c sono state molte scene d paura, ma i brividi ed il terrore sono creati dall'atmosfera, dai sospiri, dalla recitazione deji attori. Infatti un'altra particolarit del film ke non sono stati assolutamente usati effetti speciali o colonne sonore. Doveva essere + realistico possibile.

2 note: gli attori sono stati lasciati veramente diversi giorni nel bosco, stressati, affamati e continuamente ripresi e spiati a distanza dai registi (ke sono 2: Daniel Myrick e Eduardo Sanchez); nei momenti in cui i ragazzi si trovano al buio, le riprese o sono illuminate con la luce artificiale d una torcia o sono completamente buie (c sono vari momenti d skermo nero, a volte anke diversi minuti).

Sinceramente lo sconsijio aji amanti del cinema tradizionale, xk "The Blair Witch Project" tutto fuork comune. Basta pensare ke costato 30.000 $ e in meno d un anno in America (da noi appena uscito, oltreoceano fuori da molti mesi!) ha incassato 180 milioni d $ o ke con le nuove tecnologie (vedi internet) diventato un successo j prima d uscire nelle sale. Capito anke xk diverso?


The Blair Witch Project

Regia d Daniel Myrick e Eduardo Sanchez.

Con Heather Donahue, Joshua Leonard, Michael Williams.

 



home | CINEforum | scrivici